[WiP] outhouse (I)

2 Ago, 2009
7.651 views

Mentre il lavoro sul panzer II si è fermato davanti all’utilizzo dei pigmenti, ho pensato al diorama che avrebbe accolto il carro.

Oltre al mezzo stesso, ho pensato di aggiungere due o tre figurini, un paio di alberi e… perché no? Avrei potuto inserire anche un capanno degli attrezzi!

Cercando in rete qualche foto o disegno di come erano i capanni degli attrezzi all’epoca, mi sono imbattuto in alcune foto in cui avevano convertito un gabinetto all’aperto ( in inglese “outhouse” ) in un capanno. Dato che di foto di outhouse ce ne son molte di più rispetto che a vecchi capanni, ho deciso di seguire quelle invece di dannarmi l’anima nella ricerca di foto di capanni per gli attrezzi.

Per cui… vediamo come realizzare una latrina!

Materiali e strumenti
Per la realizzazione della latrina ho utilizzato i seguenti materiali:

– plasticard da 0,75 mm
– plasticarda a sezione quadrata da 2,5 mm (per realizzare i pali che reggono le assi)
– plastirod da 0,64 mm (per realizzare i cardini)
– fil di ferro da 0,6 mm (per realizzare la maniglia)

ed i seguenti strumenti:

– cutter / bisturi
– punteruolo da incisione
– incisore per pannellature
– carta abrasiva (grana 600)
– carta vetrata (grana 12)
– lima triangolare
– trapanino a mano
– pinze
– colla liquida
– colla cianoacrilica

Dimensioni
Dato che non esistono delle dimensioni standard per un gabinetto all’aperto (io almeno non ne ho trovate), ho deciso di utilizzare delle proporzioni realistiche ma abbastanza comode per la misurazione / riproduzione.

il capanno è a base quadrata di lato 3 cm (per l’equivalente di 1 metro in scala 1:1) ed è alto 5 cm nel lato più basso (175 cm) e 6 cm nel lato più alto, quello della facciata (circa 210 cm).

Ogni asse usata è larga 5mm (17,5 cm), tranne le due centrali che misurano 1 mm in più (e quindi 0,6mm… cioè 21cm).

Il tetto è più largo della base di circa 0,5 cm -un’asse in più- e davanti e dietro è stato allargato in proporzione.

Realizzazione dell’ “effetto legno”
Per realizzare le tavole di legno ho tagliato l’intera facciata nel plasticard.

Ho quindi inciso la linea di separazione delle varie assi, marcandola con l’incisore. E’ importante che la pressione sia eterogenea ed è importante variare l’angolo di incisione per simulare l’irregolarità delle assi di legno usate all’epoca.

Per realizzare le venature ho usato la carta vetrata a grana grossa, carteggiando la facciata a vista seguendo sempre la stessa direzione. Alcuni graffi vanno ripresi con il punteruolo o con l’incisore per aumentare la profondità o dare più realismo.

Per rendere più realistico ed usurato il legno, è necessario agire con la lima triangolare sui bordi, su alcune incisioni e soprattutto sulle separazioni tra le assi, aiutandosi anche con il punteruolo.

Altro modo per aggiungere realismo al legno consiste nel creare con il trapano dei piccoli fori, i cui bordi vanno resi irregolari con l’aiuto del set per incisioni. In questo modo si simulano i nodi del legno e l’azione delle eventuali tarme…

Tetto
Il tetto è stato realizzato secondo lo stesso metodo spiegato sopra, però al momento di incollarlo mi son ritrovato a doverlo incollare direttamente sulle assi delle pareti.

Guardando le foto, si nota che la maggior parte di queste costruzioni veniva realizzata piantando 4 pali per terra e attaccandoci sopra delle assi. Ho quindi pensato di aggiungerci le assi, realizzate con plasticard a sezione quadrata, tagliato e carteggiato a dovere.

Foto
Ecco le foto del punto in cui sono arrivato:

outhouse_2009_08_02_007

outhouse_2009_08_02_005

outhouse_2009_08_02_009

  1. Scrivi un commento per “[WiP] outhouse (I)”