[WiP] angolo di una casa rurale in 1/72 (I)

25 Set, 2009
34.267 views

Stavo pensando a come ambientare l’autoblindo 234/1 e, girovagando per la rete, ho visto questo dioramino di Steve Zaloga.

Seppur semplice, rappresentava un’ottima base di partenza.

Ho quindi deciso di cimentarmi nella realizzazione di un angolo di casa in 1/72.

Pareti
Per le pareti ho deciso di usare il Poliplat (o Laminil o “carton-sandwich”), un materiale utilizzato dagli archietti per la realizzazione dei loro plastici.

Si tratta di uno strato di polistirolo racchiuso tra due fogli di cartoncino. E’ molto leggero e di facile lavorazione, anche se un po’ caro (un foglio da 100×70 cm, spesso 5mm, l’ho pagato 7 euro…).

Ho tagliato due pezzi di Poliplat della dimensione delle pareti. Nel pezzo più lungo ho intagliato una porta ed una finestra.

Dopo aver incollato i due muri perpendicolarmente fra loro, ho raccordato i bordi che sarebbero usciti dalla basetta con il taglierino.

Intelaiatura del tetto
Per creare la base del tetto ho deciso di realizzare una struttura vuota in cartoncino.

Dopo aver preso le misure, tagliato i triangoli che avrebbero sostenuto il tetto ed i pezzi di tetto, ho incollato il tutto con cianoacrilica ad una base di cartoncino che è stata successivamente fissata ai muri.

La prossima volta probabilmente opterò per una struttura piena interamente in carton-sandwich, coperta da uno strato di cartoncino per mantenere gli angoli corretti.

Superficie del muro
Ho tentato di eliminare una parte di cartoncino per lasciare il polistirolo a vista, ma invano: la parte superficiale della carta veniva via, ma lasciava intatta la parte incollata al polistirolo.

Non sono riuscito, infine, a raccordare i due muri, per cui su un lato si vede il pezzo di polistirolo dentro il Poliplat.

La finitura quindi verrà fatta con del gesso scagliola, ma solo dopo la costruzione del tetto, in modo che vengano tappati i buchi del cartoncino nell’intelaiatura portante.

Porta
Dato che in corso d’opera ho deciso di non render visibile l’interno dell’abitazione ho tappato i due “buchi” con del cartoncino (le confezioni dei farmaci sono comodissime a questo scopo! ).

Il raccordo del fondo ha reso la porta parzialmente invisibile, per cui ho ricostruito con del semplice cartoncino un’intelaiatura in base alle misure relative ad una porta “completa” (se ne vede all’incirca il 75-80%).

Sia gli spessori esterni che le parti centrali sono in cartoncino, come anche il fondo.

Tetto
Dopo un po’ di ricerche in internet, ho trovato una tipologia di tetto che mi piaceva: al posto di usare le tegole curve, ho pensato di ricreare uno “slated roof”, ossia un tetto con le tegole piatte.

Per la realizzazione ho tagliato un foglio di plasticard da 0,25 mm in striscioline da 3,5 mm.

Su uno dei due lati ho inciso ogni 2 mm circa uno spazio, che è stato poi ripreso con uno strumento d’incisione per marcarne lo spessore.

Per arrotondare i bordi ho tagliato via gli angoli delle tegole e poi ho raccordato il tutto con della carta vetrata.

Ogni striscia, infine, è stata incollata con cianoacrilica al cartoncino.

Per il momento ho realizzato solo un lato del tetto (quello più corto), a breve affronterò quello più lungo…

Foto
Ecco il risultato attuale:

casa_rurale_2009_09_24_005

casa_rurale_2009_09_24_008

  1. 10 commenti per “[WiP] angolo di una casa rurale in 1/72 (I)”

  2. Di Zed, scritto il 25 Set 2009

    <3
    Seguo sempre con religioso interesse, sappiloH u_u

  3. Di Zed, scritto il 1 Ott 2009

    come promesso ecco i miei primi passettini, maestro. se vuoi commentare onoreresti solo la mia tavola. Ya man

    http://jacob-loves-you.livejournal.com/

  4. Di Zed, scritto il 4 Ott 2009

    capo, sono ancora io. Ho una questione. Dovrei fare uno stencil (o come si scrive) per la nave spaziale su cui sto lavorando e sono tormentato da un problema. Dovrei fare una stella sulla carlinga superiore ma a mano libera è escluso.

    http://img515.imageshack.us/img515/7971/yt1300textureall.jpg

    in sunto dovrebbe essere così. Come posso fare? con lo scotch Tamya è un suicidio. Io ero per stamparla magari su carta adesiva e usare quella…ma se hai un idea geniale…beh mi salvi il sedere.

  5. Di yogurt, scritto il 14 Ott 2009

    Ciao!

    Scusa se rispondo solo ora, ma ho avuto un po’ di casini lavorativi.

    Per realizzare la stella secondo me la soluzione migliore è lo scotch tamiya. Però se è un casino costruire i bordi della stella… puoi sempre ritagliare la stella!

    Passi la vernice rossa su tutta la zona in cui risiederà la stella, poi applichi la stella e vernici con il colore di fondo. dopo aver realizzato tutto il resto, togli lo scotch e la stella è pronta per essere invecchiata! 😉

  6. Di Zed, scritto il 15 Ott 2009

    aw! grazie delle dritte.
    Ho provato a risolvere in modo diverso…cambiando la livrea, semplicemente u_u

    Ho attuato una colorazione diversa, molto strana che non so se approverai ma te la mostro nel prossimo post sul mio livejournal, se l’hai salvato. Essendo molto piccolo il modellino molto particolareggiato sto incontrando molte difficoltà anche con lo scotch Tamya. Comunque, di per se, il modello sta venendo molto bene. mi convince molto.

  7. Di Zed, scritto il 15 Ott 2009

    P.S: spero i casini sian passati u_u

  8. Di Zed, scritto il 17 Ott 2009

    postato!

    http://jacob-loves-you.livejournal.com/

  9. Di yogurt, scritto il 17 Ott 2009

    I casini lavorativi non passeranno molto in fretta, però intanto mi rilasso con il modellismo.

    Approposito, ho commentato il tuo lavoro! A parte l’errore, mi pare stia venendo molto bene!

  10. Di Zed, scritto il 17 Ott 2009

    ho già visto e già ringraziato ampiamente *__*
    ok appena ho lo smonto dal turno, Lunedì, provo il metodo del dry

Spiacente, i commenti per questa notizia sono chiusi in questo momento.