[WiP] sicuro che tenga? (I)

14 Set, 2012
4.447 views

Ecco uno dei lavori iniziati tanto tempo fa e che ho ripreso in mano di recente.

Questo è il diorama che ospiterà la schwimmwagen. E’ ambientato in una zona imprecisata della Francia durante la stagione autunnale.

Volevo provare a realizzare un diorama su due piani differenti e quindi mi sono concentrato su un progetto che potesse contenere un ponte, un fiume e che magari potesse raccontare qualcosa.

Dato che il mezzo non è molto grande, ho optato per una base di dimensioni ridotte.

Per prima cosa, ho deciso gli spazi e come impostare il diorama:

Ho quindi costruito una vasca con il plasticard da 1 mm per la parte rialzata ed ho realizzato lo scheletro del ponte in cartoncino, sigillando tutte le giunzioni con colla cianoacrilica.

Il ponte
Per simulare i mattoni e le pietre sui lati, nonché la parte arcuata del ponte, ho utilizzato il DAS.

L’ho steso tra due fogli di carta forno e l’ho schiacciato con un mattarello improvvisato fino ad ottenere un “foglio” sottile, quindi ho cosparso il cartoncino dei lati con colla vinilica ed ho attaccato il DAS.

Ho proceduto quindi ad incidere i mattoni, aiutandomi con una punta stondata.

Con il DAS rimanente ho realizzato delle “pietre” più grandi che ho posizionato sull’arcata.

La parte del fondo del ponte è stata realizzata con DAS applicato a mano (non in sfoglia) e poi lisciato con acqua e pennelli. In questo modo ho ottenuto una superficie non omogenea che simula il cemento usato “rozzamente” molto tempo fa ed anche un po’ rovinato dal tempo.

Ho quindi fissato il ponte alla superficie diagonale.
La parte in cui il terreno digrada è anch’essa in cartoncino, dato che era più semplice tagliarlo a misura. Inoltre, sarebbe stato ricoperto di sassi, gesso e stucco… non valeva la pena usare il plasticard.

Riempimento
La fase successiva è stata riempire la “vasca” con qualcosa che fosse leggero ed allo stesso tempo resistente. Ho optato per del poliuretano espanso.
Ovviamente non ho letto a fondo le istruzioni e ne ho messo troppo… ed infatti mi sono ritrovato un “panettone” sopra la vasca!

Ecco come si presentava:

Testurizzazione
Una volta tagliato l’eccesso di poliuretano, ho ricoperto tutta la parte superiore della basetta con il solito “STUCCOFACILE” San Marco, testurizzandolo con un pennello.

La parte camminabile del ponte doveva essere un po’ differente dal resto.

Ho realizzato due bassi muretti con cartonsandwich, mentre per la pavimentazione ho realizzato delle “piastrelline” in plasticard che ho incollato direttamente sul cartoncino, realizzando due “fasce” vicino ai bordi.
Ho riempito le fughe e la parte centrale sempre di STUCCOFACILE, imprimendo la solita testurizzazione.

Anche i due muretti sono stati stuccati. Alla fine ho optato per una levigatura con carta vetrata, lasciando alcune imperfezioni. In fondo, è un vecchio ponte lasciato a se stesso!

Rocce
Per la superficie “verticale” che connette il piano al letto del fiumiciattolo, ho realizzato due stampi in gesso di alcune conformazioni rocciose utilizzando le valve in silicone delle Woodland Scenics.

Dopo averle incollate con la colla cianoacrilica, ho riempito tutte le fessure con stucco.

Letto del fiume
Anche per il letto del fiume ho utilizzato un paio di rocce in gesso, mentre la superficie è stata testurizzata con il solito stucco. Alcune parti sono state leggermente “lisciate” con acqua, per simulare il fondo del letto del fiume.

Stato attuale
Ecco come si presenta, al momento, la basetta:

  1. Scrivi un commento per “[WiP] sicuro che tenga? (I)”