[WiP] Tyranid Gaunt “reloaded” (VII)

15 Lug, 2009
7.228 views

Eravamo rimasti al primo lavaggio con Terra di Cassel…

Sporcature
Per simulare le sporcature sulle pareti e sulla porta, sono partito con alcuni lavaggi selettivi esguiti con Bruno Van Dyck.
Dato che l’usura doveva essere più evidente, ho provato questa tecnica:

1. con un cotton fioc ho raccolto un po’ di bruno van dyck ad olio
2. ho tamponato i punti in cui lo sporco doveva essere più evidente, lasciando una lieve traccia
3. ho rimosso con un cotton fioc pulito l’eccesso di colore, sfumando il più possibile

L’effetto ottenuto è particolarmente evidente sui bordi della porta metallica e sulla parete frontale, vicino al pavimento.

Colature di ruggine
Per le colature di ruggine ho utilizzato il Raw Umber.

E’ bastato applicare una punta di colore immediatamente sotto all’origine della colatura e tirarla con un pennello pulito.

A volte è necessario utilizzare più passate, inoltre è possibile correggere gli eventuali errori con il pennello imbevuto nel diluente.

Piastra superiore
La piastra rossa e bianca ha subito un primo lavaggio con Bruno Van Dyck e successivamente varie striature di colore Olive Drab e Terra di Siena naturale. Un’ultimo passaggio con la tecnica descritta alla voce “sporcature” ha completato l’opera.

L’effetto che volevo ottenere non mi è riuscito appieno (avrei preferito un effetto meno… “omogeneo”, ma mi pare di aver ottenuto comunque un discreto risultato!

Drybrush
Ho utilizzato per quasi tutte le parti dell’ambientazione un tono grigio, leggermente schiarito con del rosa, ovviamente a smalto.

Scrostature
In quest’ambientazione le uniche zone scrostate saranno sulla “cornice” del portello stagno.

E’ la prima volta che tento di realizzare delle scrostature e, non avendo sotto mano degli smalti dai colori appropriati, mi sono accontentato di utilizzare gli acrilici.

Come prima cosa, ho realizzato la scrostature in una tonalità chiara, per simulare la vernice ai bordi. Ho utilizzato il Sunburst Yellow, schiarito con dello Skull White, sulle zone gialle e Codex Grey puro sulle zone nere.

Successivamente ho utilizzato dello Scorched Brown per simulare il metallo sottostante, primerizzato ed ossidato.

Foto
Ecco il risultato:

tyranid_gaunt_v.2_2009_07_02_001

tyranid_gaunt_v.2_2009_07_02_002

tyranid_gaunt_v.2_2009_07_02_006

tyranid_gaunt_v.2_2009_07_02_007

Cosa manca
Come ultimo passaggio dovrò dare una mano di trasparente opaco Gunze, incollare la griglia ed il figurino e poi potrò considerare finita la mia opera.

  1. Scrivi un commento per “[WiP] Tyranid Gaunt “reloaded” (VII)”