[WiP] Sd.Kfz. 171 Panther Ausf. G early (XII)

7 Ago, 2008
90.935 views

… sono finalmente passato ai cingoli! E per la prima volta proverò la tecnica dei pigmenti! 

Premessa: i cingoli del panther sono in vinile. Avrei potuto creare delle copie in resina delle maglie presenti sulla stampata, ma… non so ancora farlo e non volevo sobbarcarmi un lavoro tanto oneroso

Sono partito da una base nera Gunze stesa ad aerografo, poi ho passato una mano leggera di Boltgun metal (GW) su tutto il cingolo e per finire ho utilizzato la tecnica del drybrush per evidenziare i particolari.

Pigmenti
Mi sono un po’ documentato su come ricreare il fango secco con i pigmenti. La tecnica più accreditata è quella di mescolare gesso, pigmenti e del colore fino ad ottenere un impasto da “spalmare” sul pezzo.

Io ho preparato l’impasto con poche gocce di colore. L’effetto era convincente, ma il tutto si è attaccato al pennello ed ha deciso di non aderire ai cingoli… ho quindi aggiunto una goccia d’acqua: ho ottenuto del colorante leggermente più denso (a causa del gesso, presumo).

Ho spalmato questo composto sui cingoli, ottenendo uno strato fangoso molto marcato, ma dall’effetto non troppo veritiero.

Ecco un paio di foto:

Panther_V_Ausf._G_early_2008_08_04_004

Panther_V_Ausf._G_early_2008_08_04_003

Come potete vedere, l’omogeneità non conferisce grande realismo… (ok, neanche i cingoli in vinile, ma questo passa il convento! )

Seconda prova
Dato che ho un’altra scatola del panther (la versione late), ho deciso di rubargli i cingoli e provare con un’altra tecnica, molto più “semplice”: usare i pigmenti direttamente sui cingoli, senza nessuna “lavorazione”.

Ho iniziato con del Russian Earth cosparso e picchiettato con un pennello. L’effetto è apparso abbastanza realistico, per cui ho continuato su tutto il cingolo.

In un angolo ho deciso di provare il pigment fixer. L’effetto mi è sembrato buono, anche se appiattiva un po’ il pigmento. Ho deciso di darlo su tutto il cingolo… e l’effetto fango secco è svanito. Mi sono ritrovato un cingolo con una leggera colorazione tendente al marrone scuro distribuita non uniformemente su tutto il cingolo.

Sono perciò ricorso alla Europe Dust, questa volta evitando accuratamente di fissarlo con il fixer…

Ecco l’effetto finale:

Panther_V_Ausf._G_early_2008_08_06_002

Panther_V_Ausf._G_early_2008_08_06_003_lighter

Panther_V_Ausf._G_early_2008_08_06_005

Panther_V_Ausf._G_early_2008_08_06_009

Panther_V_Ausf._G_early_2008_08_06_010

Secondo me l’effetto è abbastanza realistico, anche se il risultato è un po’ troppo scuro. Vedrò di aggiungere un pigmento più chiaro, in modo da schiarire ed uniformare al terreno che ho idea di utilizzare.

Ho anche ordinato il DVD di MiG sull’utilizzo dei pigmenti… quando mi arriverà, vedrò di sistemare un po’ questi cingoli e sporcare un po’ anche le ruote!

Un’ultima cosa: ovviamente, le parti a contatto diretto con il terreno andranno successivamente evidenziate con della grafite…

  1. 19 commenti per “[WiP] Sd.Kfz. 171 Panther Ausf. G early (XII)”

  2. Di Pino, scritto il 17 Ott 2008

    Ciao, anch’io sto ultimando un panther G dragon in 1:72, potresti dirmi come hai incollato i cingoli ?
    Grazie, Pino

  3. Di yogurt, scritto il 18 Ott 2008

    Ciao,

    Dato che i cingoli sono un po’ corti e dato che ho deciso di montare le “side skirts”, li ho incollati direttamente alle ruote con della cianoacrilica.

    Procedimento:
    1. appoggi il carro (con la ruota dentata staccata) sui cingoli stesi per far combaciare bene i denti
    2. fai passare il cingolo sopra la ruota di rinvio posteriore
    3. posizioni correttamente la ruota di trazione dentata (si può anche incollare)
    4. tendi un po’ i cingoli nella parte superiore e li incolli (bisogna tenerli in posizione per un po’ per far seccare bene la ciano)

    Per il modello successivo che ho intenzione di fare senza “side skirts” penso seguirò questo procedimento:
    1. come sopra fino al punto 3
    2. tendo i cingoli con le pinze fino a farli combaciare
    3. incollo le due estremità e le tengo fissate con una pinza
    4. a questo punto gli conferisco l’effetto peso incollando i cingoli alle ruote posteriori (i cingoli a questo punto saranno parecchio tesi, purtroppo)
    5. sulla posizione dell’incollatura tra le due estremità sistemerò una singola skirt in fotoincisione, dato che si nota troppo la differenza con il resto dei cingoli)

    Sennò può incollarli sulla parte inferiore! 😉

  4. Di Pino, scritto il 20 Ott 2008

    ciao, Grazie della risposta, il mio Panther è un Dragon con i cingoli del nuovo vinile DS però ho notato anch’io che sono corti, bisogna tirarli un pò per far combaciare le estremità; ho paura che con la tensione si stacchino, pensi che la ciano vada bene su parti già verniciate ?
    Io mi sono fermato, il carro è pronto e devo dire che mi piace molto solo che non vorrei rovinare tutto proprio alla fine.
    Sto usando le skirts in fotoincisione e non tutte quindi devo fare attenzione
    all’effetto peso che nel caso del Panther è solo all’inizio.
    Ti farò sapere

  5. Di yogurt, scritto il 20 Ott 2008

    Intanto, ti consiglio di fissare la zona in cui le due estremità combaciano esattamente dietro una delle skirt…
    La tensione non è così elevata da far staccare la cianoacrilica, magari abbonda un pochino (tanto poi si copre con la skirt ed al massimo mimetizzi con il “fango”).
    Per quanto riguarda la ciano, ho incollato i cingoli sulle ruote verniciate: nessun problema di tenuta. L’unica rogna è che, se usi la cianoacrilica versione gel ci mette un po’ e rischi che non si attacchino nel modo voluto.

  6. Di Pino, scritto il 21 Ott 2008

    ciao, proverò la ciano più liquida, mi da più garanzie, se mi dai una dritta per come mettere le foto te lo faccio vedere.

  7. Di yogurt, scritto il 22 Ott 2008

    Segui questo tutorial:

    http://www.i-h-g.it/ihgers/tutorial_tinypic.htm

  8. Di Pino, scritto il 23 Ott 2008

    una volta copiato il file bisogna ricopiarlo qui nello spazio per il testo o mandarlo dal sito vial email ?

  9. Di yogurt, scritto il 23 Ott 2008

    Ciao,

    quando l’immagine è stata caricata con successo nel server di tinypic.com, copia il contenuto della casella “link” direttamente nel commento 😉

  10. Di Pino, scritto il 23 Ott 2008

    appena pronte le foto te lo faccio vedere tu invece a che punto sei ?

  11. Di yogurt, scritto il 23 Ott 2008

    Sono preso a questo punto:

    http://www.tortellinux.it/2008/09/03/wip-sdkfz-171-panther-ausf-g-early-xiii/

    Ultimamente mi sono messo a lavorare su altri progetti (uno è segreto e verrà postato solo quando l’avrò finito… 😀 ) e non ho potuto più metterci mano.

    Comunque devo decidermi a fare ‘ste benedette scrostature…

  12. Di Pino, scritto il 23 Ott 2008

    questo è il mio pantera versione Normandia, andrà su un diorama urbano
    che sto ultimando come vedi mancano ancora i cingoli, l’MG e qualche piccola rifinitura; non penso che farò scrostature perchè secondo me sulla scala piccola potrebbero rovinarlo, al massimo usura su spigoli , angoli e un pò di impolveramento generale, come vedi ci sono delle parti rugginose in alcuni spigoli ma non voglio abusare. Mancano anche le scudature laterali che sono già pronte e i cavi di traino.

  13. Di Pino, scritto il 23 Ott 2008

    non si vedono le foto. La casella link è per caso quella con scritto HTML per siti web ? Io ho copiato il contenuto di questa casella nel messaggio ma non si vede niente.

  14. Di yogurt, scritto il 23 Ott 2008

    A quanto pare, hai copiato dei link “errati”.

    Il link ke restituisce tinypic è simile a http://i38.tinypic.com/mj3har.jpg (lo trovi sotto la voce “Collegamento diretto per Layout” )

  15. Di Pino, scritto il 24 Ott 2008

    http://i36.tinypic.com/nl5tgk.jpg

  16. Di Pino, scritto il 24 Ott 2008

    penso che ci sono, per il commento vale quanto detto sù, per la grandezza delle immagini farò prove.

    http://i35.tinypic.com/97nwn8.jpg

  17. Di Pino, scritto il 24 Ott 2008

    ok, procedo così

    http://i38.tinypic.com/efgoza.jpg

    http://i38.tinypic.com/21q434.jpg

    http://i37.tinypic.com/w8pc9z.jpg

    http://i36.tinypic.com/2e2du2e.jpg

    http://i36.tinypic.com/2ykclj7.jpg

    http://i37.tinypic.com/5jxxyq.jpg

    http://i35.tinypic.com/16i5rhg.jpg

    http://i33.tinypic.com/ank4za.jpg

  18. Di yogurt, scritto il 26 Ott 2008

    Molto bello, complimenti!

    Mi piace particolarmente la mimetica ed il treno di rotolamento. Veramente ben fatto

    Un paio di osservazioni:
    – occhio alle griglie, tendono ad essere occluse in qualche punto.
    – le parti “arrugginite” (in special modo la torretta) sparano un po’ troppo (ma potrebbe essere la fotocamera)
    – i lavaggi sono buoni, però ti consiglio di caricarli un po’ di meno con il nero (magari aggiungi una tonalità marrone) e di sfumarli un po’ di più..
    – il drybrush in alcuni punti è troppo evidente, ma questo va a gusti 😉
    – l’estintore… putroppo non era rosso (anche perché in guerra si vedeva a chilometri di distanza… 🙂 ). Se vuoi informarti meglio sulla sua colorazione, vai qui:

    http://www.network54.com/Forum/47207/thread/1163250742/external+fire+extingushers.

  19. Di Pino, scritto il 27 Ott 2008

    mi fa piacere che tutto sommato ti piace, ne ho perso di tempo sulla mimetica, considera comunque che l’intera mimetica è stata trattata e sfumata a dry brush con smalti Humbrol.
    -L’occlusione delle griglie è stata
    per colpa di qualche goccia di ciano in più
    -le parti arruginite sparano molto con il macro della fotocamera che tende sempre ad enfatizzare i dettagli piccoli, avevo provato a renderle più scure ma, il risultato si perdeva con il marrone della mimetica.
    -i lavaggi li avevo fatti col il raw umber ad olio ma, per lo stesso motivo di sopra non creava lo stacco necessario e quindi ho preferito il nero.
    Diciamo che per mimetiche molto scure, con più marrone rispetto al giallo, con mezzi in olive drab e mezzi in grigio preferisco il nero.
    – il dry brush nella realtà si vede meno ma è stato comunque un modo di usurarlo
    evitando scrostature che, ripeto, per la scala piccola possono essere invadenti.
    A proposito volevo dire che tanti fanno scrostature in grigio e marrone ma secondo me per questi mezzi è sbagliato perchè se scrosti sul sabbia vedi il rosso minio antiruggine mentre, se scrosti sul marrone e verde vedresti il sabbia amenocchè si parla di scrostature molto profonde.
    Il panther usciva dalla fabbrica in dunkelgelb spruzzato sul l’antiruggine rosso minio poi, la mimetica veniva data sul campo.
    -l’estintore ? Purtroppo se ho sbagliato è stato perchè ho visto alcune foto di modelli che l’avevano rosso; cercerò di migliorare più avanti.
    Ti ringrazio tanto per le osservazioni ora devo mettere i cingoli, le scudature e l’MG.
    Alle prossime foto.

Spiacente, i commenti per questa notizia sono chiusi in questo momento.